Open Fiber: lavori per la Fibra Ottica termineranno entro Marzo a Cagliari

Open Fiber accellerà sui tempi dei lavori per la Fibra Ottica FTTH a Cagliari, già dallo scorso anno la società di Enel è al lavoro sul capoluogo dell’isola, insieme tra le altre anche alla società di telecomunicazioni Sirti, per dotare la maggior parte degli edifici della città delle reti di ultima generazione.

In una intervista rilasciata al sito web di news YouTG.NET, Gianfranco Podda, City Manager Open Fiber per la città di Cagliari ha dichiarato che i lavori termineranno presumibilmente entro il mese di Marzo, cioè l’80% delle unità immobiliari collegate direttamente e attivate con la nuova rete cittadina.

“Entro marzo finiremo i lavori, questo è l’obiettivo che ci siamo prefissati già un anno fa: è un grande successo averlo realizzato in così poco tempo, manca ancora il Quartiere del Sole e la zona del Poetto, poi avremo concluso. E la fibra porterà a tantissimi vantaggi per la popolazione.” commenta Podda.

Ricordo che l’intera infrastruttura realizzata da Open Fiber è studiata e pensata con la tecnologia FTTH (Fiber to the Home), quindi fibra fino a casa, e una volta attivata consentirà di raggiungere velocità elevatissime, attualmente ben 1 Gbps (1.000 Mb) ma con prospettive future di crescità, grazie ai 4 operatori che forniscono il servizio di connettività: Tiscali, Vodafone, Wind e 3.

Qua potete visionare l’intervista rilasciata al sito.

Fonti: Open Fiber YouTG.NET

 

 

Autore: 

Fabio, classe 1993, Nerd fino al midollo, cresciuto tra videogame, computer, e apparecchi elettronici, sempre alla ricerca di novità in campo digitale. Ho una certa esperienza nel mondo della tecnologia, dell'informatica e delle telecomunicazioni.

4 thoughts on “Open Fiber: lavori per la Fibra Ottica termineranno entro Marzo a Cagliari”

  1. Tutto molto bello, peccato che il mio quartiere (il c.d. quartiere Europeo) sia stato completamente saltato dai lavori di Open Fiber, e non mi risulta neanche nella lista di completamento del terzo bando in uscita oggi.
    “Manca ancora il Quartiere del Sole e la zona del Poetto, poi avremo concluso” dice Podda. Concluso un ca…
    Non esistono contatti per contattare chi si occupa dei lavori e avere maggiori informazioni, la pagina FB di Open Fiber non serve a nulla (ti rimandano al sito).
    Insomma, il mio quartiere rimarrà il solito quartiere senza servizi di Cagliari. Manco il gas di città è mai arrivato.

    1. Ciao Stefano 🙂

      Purtroppo gli interventi di Open Fiber riguardano (per ora) solo l’80% delle unità immobiliari di Cagliari città, la restante parte rimane cona la FTTC (Fiber to the Cabinet) e quindi solo fino agli armadi. Non conosco la distanza che intercorre tra la tua abitazione e l’armadio TIM ma dovresti comunque riuscire ad agganciare una buona velocità di navigazione, la differenza è tanta certo rispetto alla FTTH di Open Fiber ma è già qualcosa 😉

      1. Ciao Fabio, grazie della risposta e degli articoli sul tema.

        Guarda, lasciamo stare. Non ci sono armadi TIM nel mio quartiere.
        L’adsl va a velocità ridicola (5 mega, quando va bene) e basta un po’ di clima avverso per far cadere continuamente la connessione. In tutta onestà non credo che la FTTC risolverebbe nulla in quanto a stabilità, e comunque pagare lo stesso tanto di chi ha la fibra per andare a un decimo della velocità (velocità tutta da dimostrare) è offensivo, dato che le compagnie non differenziano tra FTTC e FTTH nelle loro offerte.
        Davvero non capisco perchè si è deciso che il Quartiere Europeo doveva far parte del 20% non coperto. Non è costituito da case sparse, non è in centro storico o pedonale, non è in zona isolata, non ha difficoltà tecniche di sorta che lo differenzino da tutti gli altri quartieri di Cagliari. Boh!

        1. Ciao Stefano 🙂

          Quindi se ho capito bene non hai mai attivato una linea VDSL-FTTC giusto? Non conosci qualcuno che abita accanto a te che l’abbia attivata? Se vuoi mandami il tuo indirizzo privatamente a info@sardegnadigital.it e faccio un controllo 😉

          La FTTC rispetto alla linea ADSL è molto più stabile ed è sicuramente meno soggetta a disturbi e problemi in quanto il percorso è come dimezzato e per tutto viene considerato l’armadio ripartilinea, molto più vicino alla tua abitazione rispetto alla Centrale Telefonica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *