La Regione prosegue il percorso della Banda Ultra Larga

La Regione Sardegna continua a seguire da vicino e sempre con attenzione il progetto per la Banda Ultra Larga, anche se i lavori per la copertura in fibra ottica dell’isola sono attualmente gestiti dalla società Infratel del MEF (Ministero dell’Economia e delle Finanze), la giunta regionale vuole incontrare tutti i player privati del settore, specialmente gli operatori di rete che dovranno poi accendere la fibra ottica cd. “spenta”, che deve essere ancora attivata con la connetività necessaria.

L’assessore agli Affari generali, Filippo Spanu, prosegue gli incontri iniziati qualche mese fa, come già anticipato negli scorsi aggiornamenti avevamo parlato dell’incontro con TIM – Telecom Italia e con Fastweb, nei giorni scorsi invece c’è stato un altro incontro, questa volta con la società di telecomunicazioni sarda, Tiscali.

L’incontro dell’Assessore Spanu con i rappresentanti Fastweb

“Abbiamo esaminato in termini molto concreti le possibili modalità operative per dare piena funzionalità alle nuove reti in fibra ottica nelle aree in cui le nuove infrastrutture sono state realizzate e collaudate. Tutto questo nel quadro delle interlocuzioni in corso con i rappresentanti delle società potenzialmente interessate alla gestione delle infrastrutture”.

L’obbiettivo digitale della Regione nell’immediato futuro è quello di arrivare a 175 Comuni coperti con la Banda Ultra Larga e quindi con una connessione veloce grazie alla fibra ottica. Al mese di Aprile (dati Infratel) sono 72 i Comuni in cui i lavori sono terminati ed entro fine maggio secondo le stime si dovrebbe arrivare almeno a 100, ma entro l’estate la Regione considera di arrivare a coprire la metà dei comuni di tutta l’isola che sono 377.

Ricapitolando gli attori principali sulla copertura in Banda Ultra Larga sono 3 in Sardegna:

  • Infratel/Regione Sardegna
  • Operatori Privati (Specialmente TIM)
  • Open Fiber (Per ora solo a Cagliari e Sassari)

Per maggiori dettagli vi invito a recarvi nella sezione “Banda Ultra Larga Sardegna” del sito, in cui trovate tutti gli aggiornamenti in modo cronologico.

Tutti gli interventi sono comunque da completare entro il 2020, seguendo le disposizioni dell’Agenda Digitale Italiana ed Europea. L’investimento complessivo di 143 Milioni di Euro dovrà assicurare connessioni internet ad alta velocità a tutte le abitazioni, a tutti gli enti ed edifici pubblici, scuole e ospedali in primis, le imprese e le aziende, nelle aree in cui gli operatori privati non sono ancora intervenuti o non vogliono intervenire.

Fonte: Regione Sardegna

Scritto da: 

Fabio, classe 1993, Nerd fino al midollo, cresciuto tra videogame, computer, e apparecchi elettronici, sempre alla ricerca di novità in campo digitale. Ho una certa esperienza nel mondo della tecnologia, dell'informatica e delle telecomunicazioni.

2 commenti su “La Regione prosegue il percorso della Banda Ultra Larga”

    1. Ciao Supguys,

      Ogni mese trovi sul sito e nella mappa interattiva trovi aggiornamenti relativi a tutta la Sardegna in linea generale, si parla anche dei singoli casi ma raramente delle singole città, solo quando ci sono aggiornamenti veramente importanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.