Svolta per la Banda Ultra Larga in Sardegna, TIM pianifica l’accensione della fibra ottica

Dopo mesi o per qualcuno addirittura anni finalmente (è proprio il caso di dirlo) si vede la luce nella situazione della fibra ottica che arriva nei comuni che hanno già a disposizione le nuove reti di ultima generazione per connettersi a internet, posate da Infratel e Regione Sardegna, a partire dal 2016.

Come già anticipato nella pagina Facebook, TIM, nella giornata di Lunedì, nel consueto file settimanale di aggiornamento sulle centrali telefoniche, ha messo in pianificazione per Gennaio 2019, l’attivazione e accensione della fibra ottica in ben 29 centrali telefoniche / comuni della Sardegna, da tempo non si vedevano così tanti aggiornamenti tutti in una volta.

Elenco pianificazioni TIM aggiornato al 12/11/2018

Nota: I dati riportati in questi link, ospitati sul sito web (www.wholesale.telecomitalia.com), non pubblicati, copiati o riprodotti su questo sito, sono di proprietà esclusiva di TIM – Telecom Italia S.p.A.

Come potete vedere voi stessi confrontando la mia mappa (da aggiornare) con la lista di questi comuni, sono gli stessi in cui i lavori Infratel per la Banda Ultra Larga si sono conclusi, l’altro sulla lista (Monastir) è pianificato con il Terzo Bando Infratel di cui non si conosce ancora la società che effettuerà i lavori, perchè le procedure di gara non si sono ancora concluse.

Siamo quindi di fronte ad una vera svolta decisiva nella partita della fibra ottica in Sardegna, dalla fine dei primi lavori nei primi comuni siamo ora arrivati alla tanto agognata accensione delle reti, pensiamo a Sant’Andrea Frius (non pianificato), il primo in cui i cantieri sono partiti, per concludersi nello stesso 2016.

Accensione, che ricordo, può essere effettuata solamente da un operatore telefonico in grado di fornire una connetività internet. TIM – Telecom Italia era stato l’unico operatore a manifestare alla Regione Sardegna l’interesse ad accendere le reti pubbliche, considerando anche tutte le sue infrastrutture proprietarie e conoscenze, la manifestazione di mesi fa però non sembrava aver dato i suoi frutti, anche se a questo punto è probabile che qualcosa nei meccanismi interni della società si stesse già muovendo.

Ma un passo fondamentale è stato dato sicuramente anche da Infratel, quando il mese scorso aveva rilasciato questa news sulla situazione della BUL in Sardegna, confermando la volontà di “regalare” la fibra ottica agli operatori che l’avrebbero messa in funzione, e quindi azzerare i costi di noleggio per i primi due anni. La fibra infatti è di proprietà pubblica per 20 anni a partire dal momento della posa.

Ufficialmente e soprattutto dal lato puublico ancora non si hanno notizie su queste accensioni per il prossimo Gennaio, ma una cosa è certa, quando TIM pianifica le sue centrali l’attivazione è cosa fatta, magari a volte non nei tempi previsti, ma con il progetto Infratel le cose sono facilitate e più veloci per l’operatore, invece di cablare un comune da zero si troverà già a disposizione le reti già pronte, bisognerà soltanto attendere.

Il lato tecnico

Dal lato tecnico nei primi comuni che saranno coinvolti il compito dell’operatore sarà come già detto quello di rendere operative le reti. Come? Prima di tutto chiariamo che stiamo parlando di una infrastruttura che consentirà l’utilizzo in VDSL (evoluzione dell’ADSL) con una soluzione FTTC (Fiber to the Cabinet) per gli utenti privati, mentre per gli edifici pubblici una soluzione FTTH (Fiber to the Home).

Armadio riparilinea TIM connesso in fibra ottica e predisposto per la VDSL

Nel dettagli e quando partiranno gli interventi, TIM agirà principalmente sulla centrale telefonica e sugli armadi ripartilinea di strada, senza entrare troppo nei dettagli tecnici, nel primo caso verranno installati tutti gli apparati necessari (DSLAM VDSL) a distribuire la banda che già arriva tramite la fibra ottica in centrale, verso gli apparati esterni (ARL – Armadi ripartilinea) che troviamo nelle nostre strade, che forniti di un modulo VDSL o VDSL2, possono erogare banda fino a 192 utenze per volta.

Rispetto all’ADSL attuale che noi tutti conosciamo per connetterci a internet, la VDSL apporta molti più benefici e meno disturbi. In termini di velocità di connessione, anche qui non ci sono dettagli ufficiali, ma considerando gli apparati o moduli VDSL di TIM, si può benissimo parlare di 100/200 Megabit al secondo erogati per ogni utenza.

Poi ovviamente va considerato ogni singolo caso al momento dell’attivaziome della singola utenza telefonica/internet, e anche con minuri disturbi vanno considerate le variabili quali: distanza dell’utente dall’armadio (lunghezza linea in rame), e altri dettagli interni o esterni al vostro impianto di casa/azienda.

Per maggiori dettagli tecnici vi consiglio la lettura del mio “Punto tecnico su ADSL e VDSL“.

Fonti: TIM Wholesale

Scritto da: 

Fabio, classe 1993, Nerd fino al midollo, cresciuto tra videogame, computer, e apparecchi elettronici, sempre alla ricerca di novità in campo digitale. Ho una certa esperienza nel mondo della tecnologia, dell'informatica e delle telecomunicazioni.

21 commenti su “Svolta per la Banda Ultra Larga in Sardegna, TIM pianifica l’accensione della fibra ottica”

  1. Intanto complimenti, ci tieni sempre aggiornati sullo stato della Fibra in Sardegna! Per fortuna qualcosa di sta muovendo 😀 Sai qualcosa per Tratalias? Piccolo paesino del Sud Sardegna. Grazie mille 🙂

    1. Ciao Gabriele, Grazie 🙂

      Si, come puoi vedere dalla mia mappa Tratalias già a Marzo risultava completato e collaudato, le reti in fibra ottica quindi sono già pronte per essere accese, per ora TIM non ha ancora pianificato però. Bisognerà attendere e verificare quando comparirà nelle pianificazioni per l’attivazione 😉

      1. Ciao Fabio,
        Grazie per la tempestiva risposta.
        Ma quindi a Tratalias come mi hai detto è presente già l’infrastruttura Fibra 100 Mbit?
        Non ho capito bene dalla Google My Maps.
        Grazie mille,
        Buona giornata

  2. Soleminis nulla suppongo? Praticamente abbiamo la fibra posata da tre anni. Vedo tutti introno a me, paeselli anche più piccoli, con la fibra e noi nulla.

    1. Ciao Emanuele 🙂

      Come puoi vedere dalla mia mappa Soleminis già a Marzo risultava completato e collaudato, le reti in fibra ottica quindi sono già pronte per essere accese, per ora TIM non ha ancora pianificato però. Bisognerà attendere e verificare quando comparirà nelle pianificazioni per l’attivazione, se sei fortunato potrebbe comparire anche questo lunedì prossimo 🙂

  3. Per quanto riguarda Posada?
    Nulla di nuovo?
    Anche il confinante Torpè dovrebbe essere coperta con connessione 30 mb entro quest’anno, è assurdo questa copertura a macchia di leopardo

    1. Ciao Luca 🙂

      Posada è attualmente pianificato per essere inserito nel Terzo Bando Pubblico Infratel, ciò significa che bisogna attendere l’esito di questa gara (seduta pubblica convocata Venerdì 9 Novembre) e vedere quale società effettuerà i lavori di posa della fibra ottica. Ancora non si conoscono i dettagli, se dovesse vincere Open Fiber come per i primi due si utilizzerà tecnologia FTTH con velocità di navigazione fino a 1 Gbps.

      Torpè fa parte del progetto per la Banda Ultra Larga ad intervento diretto di Infratel / Regione Sardegna, con tecnologia FTTC, con velocità di navigazione ad almeno 30 Megabit ma velocità che sono superiori se vicini agli armadi di strada. Da ultimo aggiornamento (Marzo 2018) risulta in fase di “Esecuzione”, non ho elementi sufficienti per dire se gli interventi sono già conclusi o sono in fase di avvio.

    1. Ciao Matteo 🙂

      Conosco bene il comune di Simaxis e anche la sua situazione, purtroppo temo che l’attivazione in corso più volte rimandata da parte di TIM sia stata bloccata per la nuova gara Infratel indetta da poco. E quindi credo bisognerà attendere quella per sbloccare la situazione, anche perchè la maggior parte dei lavori sono già stati fatti.

  4. Ciao, complimenti per le informazioni sempre aggiornate.
    Mi chiedo come mai alcuni comuni (tipo Gonnosfanadiga) non sono in copertura in nessuna infrastruttura, malgrado i comuni limitrofi lo siano (anche più “piccoli”), problemi logistici/politici o solo semplice sfiga?

    1. Ciao Alessio! 🙂

      Diciamo pure sfiga 😀 Ma anche problemi a coprire un paese non redditivo. Purtroppo capita in tante situazioni, non è solo il tuo comune, attualmente Gonnosfanadiga è pianificato per essere inserito nel Terzo Bando Infratel, bando cui la prima seduta pubblica è stata convocata due settimane fa, speriamo di avere notizie a breve e sapere quale società coprirà il paese.

      La cosa certa (purtroppo) è che non sarà nulla prima del prossimo anno.

      1. grazie. purtroppo i dati dei comuni del terzo bando non riuscivo a vederli. speriamo presto, anche se la mia 20 mega lavora bene.

  5. I piccoli centri del medio campidano come: Genuri, Sini, penalizzati, stiamo ancora fermi a soli 640 Kb/s, nell’ora di punta scende solo a trecento, in Upload misurando con speed-Test certificato della AGCOM segna ZERO, poi i cellulari non ricevono bisogna salire sopra i tetti, e paghiamo più di 50 Euro al mese, anche noi siamo cittadini ITALIANI che abbiamo diritto ad un servizio pubblico perché le tasse le paghiamo anche più degli altri grossi centri, ma io ho sentito proprio io in TV mamma Telecom dicendo: che portare la banda Ultra larga nei piccoli centri sarebbe un suicidio nonostante la regione Sardegna abbia finanziato tanti soldi, comanda sempre la TIM/TELECOM. E’ una ingiustizia. Aggiungo: io per poter ricevere INTERNET uso un router con una SIM incorporata, di SIM ne ho tre e le alterno, e pago quasi 11 Euro pe ogni SIM se aggiungiamo i 50 Euro della così chiamata ADSL la mia pensione integrata al minimo di 500 Euro devo rimanere senza mangiare, io ho 80 anni con due infarti, ho una invalidità al 100% + la 104 e non mi hanno aggiunto una lira, questa è disumanità

    1. Buonasera Sig. Lisci,

      Pur capendo pienamente la situazione sua e del suo paese, visto che anche io ho parenti con una identica situazione, devo ricordare che la Regione Sardegna e Infratel hanno finanziato tutto questo progetto e che non hanno mai escluso la possibilità che altri operatori accendesserò la fibra ottica e le nuove reti per la Banda Ultra Larga.

      Come potrà vedere dai miei precedenti articoli, ma anche dalle notizie dei quotidiani locali nei mesi scorsi la giunta Regionale ha più volte incontrato tutti gli operatori proprio per scongiurare un monopolio, tutti hanno dato però risposta negativa eccetto TIM – Telecom.

      In ogni caso una volta che TIM attiverà i comuni darà (come da legge) darà disponibilità anche agli altri operatori e quindi tutti gli utenti potranno decidere con chi abbonarsi, come avviene tutt’ora con l’ADSL. 😉

  6. Ciao e come sempre grazie per gli articoli e gli aggiornamenti.
    Volevo chiederti, nella mappa Muros (SS) è ancora arancione ma i lavori della messa in posa sono finiti ad agosto. Come potremo capire quando verrà “accesa”? Fa parte di questa accensione prevista per gennaio?

    1. Ciao Luigi 🙂

      Come potrai vedere ho aggiornato proprio oggi la mappa interattiva e ho inserito anche i nuovi comuni pianificati per l’attivazione da parte di TIM. Purtroppo però per gli altri non è ancora disponibile un aggiornamento sullo stato in quanto Infratel è da Marzo 2018 che non rilascia i file con l’elenco dei comuni.

      Muros purtroppo non ne fa ancora parte ma potresti essere fortunato e vederlo già questo Lunedì prossimo 🙂

  7. Ciao, ti seguo da tanto e ti ringrazio per il prezioso lavoro di aggiornamento.
    Vorrei un tuo parere: a Gadoni hanno finito di posare la fibra a dicembre dello scorso anno, ma risulta ancora in corso d’opera (arancione) dalla tua mappa. Mi sapresti dire come mai? E quali sono le prospettive, per quel che riguarda una prossima attivazione?

    1. Ciao Enrico 🙂

      Come potrai vedere ho aggiornato proprio oggi la mappa interattiva e ho inserito anche i nuovi comuni pianificati per l’attivazione da parte di TIM. Purtroppo però per gli altri non è ancora disponibile un aggiornamento sullo stato in quanto Infratel è da Marzo 2018 che non rilascia i file con l’elenco dei comuni.

      Gadoni purtroppo non ne fa ancora parte, bisogna attendere la pianificazione da TIM per l’accensione della fibra, per Lunedì è prevista la presentazione del Piano a Cagliari da parte della Regione, vedremo se ci saranno più dettagli 🙂

      1. Ti ringrazio ancora, per le risposte precise e puntuali e per l’altrettanto puntuale e preciso servizio di aggiornamento.
        Ce ne fossero, di servizi informazione come il tuo…
        🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ho letto è accetto la Privacy Policy e il Trattamento dei dati personali di Sardegna Digital.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.