Aggiornamenti Infratel e attivazione fibra ottica in ritardo

Infratel dopo più di un anno di silenzio ravviva la discussione sulla Banda Ultra Larga e i lavori per portare la fibra ottica in Sardegna, gli ultimi dati risalivano al Novembre dello scorso anno, pubblicati dal Ministero dello Sviluppo Economico sul sito BandaUltraLarga Italia.

I nuovi dati pubblicati in data 16/05/2019 ci portano nuove notizie sugli interventi diretti che sta effetuando la società pubblica Infratel per portare la fibra ottica a cittadini, imprese e enti pubblici.

Come ben sappiamo questo progetto è stato lanciato dalla Regione Sardegna nel “lontano” 2016, passato poi definitivamente e quasi completamente alla società del MISE che gestisce il bando e le gare, attenzione a non confondere questi “interventi diretti” con i più grandi e famosi 1°, 2° e 3° Bando Infratel. Il percorso è stato abbastanza tortuoso ma i lavori bene o male sono proseguiti (seppure con notevole ritardo), al completamento dei primi comuni (ma non ancora completamente collaudati) si faceva sentire il problema dell’attivazione, ovviamente serviva un operatore di telecomunicazioni, e dopo il rifiuto da parte di tutti solo uno ha risposto all’appello di Infratel e della Regione Sardegna, TIM.

Accordo per l’accensione della Fibra Ottica – Regione Sardegna, Infratel e TIM

Secondo tale accordo i primi comuni sarebbero dovuti essere attivati già nei primi mesi del 2019, cosa che a distanza di quasi 6 mesi non è ancora avvenuta, e sembra che la situazione durerà ancora mesi.

Le tecnologie e i metodi utilizzati per queste aree bianche a fallimento di mercato sono diverse, per i cittadini privati e le imprese la fibra ottica si unirà all’attuale rete in rame, creando una rete mista FTTC (Fiber to the Cabinet) o FTTN (Fiber to the Node), quindi solo fibra fino all’armadio ripartilinea TIM (che sarà l’operatore che attiverà la fibra – vedi accordo), mentre per gli enti pubblici sarà una rete interamente ottica, diretta e dedicata FTTH (Fiber to the Home).

Rispetto agli aggiornamenti e le novità che abbiamo analizzato nei mesi precedenti ho deciso di scrivere questo articolo perchè ci sono dei punti da analizzare e di cui parlare, e soprattutto da chiarire.

Qua potete scaricare i nuovi dati (formato Excel) di aggiornamento Infratel di Maggio 2019.

Da questi dati esce questa situazione:

  • Gli interventi, i lavori ed i cantieri non si sono mai fermati in tutta la Sardegna, a parte i comuni con le gare bloccate che ora sono sempre in progettazione (42), sempre il mese scorso comunque sono stati sbloccati.
  • La maggioranza dei comuni che sono stati pianificati per l’attivazione da parte di TIM – Telecom, in seguito all’accordo di Novembre 2018, hanno le infrastrutture e la fibra ottica ancora non collaudate da parte di Infratel.
  • Le pianificazioni Infratel nei comuni in cui si stanno posando le Reti del GAS e i cavidotti per la fibra ottica (FTTH) non si sono mai fermate e proseguono.

Diciamo che questi sono i punti più cruciali dell’attuale fase della BUL Sardegna, primo fra tutti sicuramente quello legato all’attivazione della fibra ottica che fino all’arrivo di TIM rimane comunque spenta ed inutilizzata.

Rispetto a quanto detto in precedenza però su questo punto c’è da fare un chiarimento abbastanza importante, se andiamo a verificare i comuni pianificati da TIM (33 centri – centrali telefoniche) possiamo vedere chiaramente che nella maggioranza degli stessi gli interventi Infratel ed i relativi cantieri sono terminati (fibra ottica già posata e scavi terminati), oppure la fibra è in collaudo (impostazione e collaudo di tutte le reti e le infrastrutture), ma la data di disponibilità definitiva sembra non combaciare.

E’ proprio questo il punto, se le infrastrutture e la fibra ottica sono ancora in collaudo e non sono pronte, tecnicamente questi comuni non potrebbero essere attivati immediatamente, prendiamo le fasi dall’inizio dei lavori fino all’attivazione vera e propria in ordine cronologico:

  • Progettazione: Fase in cui viene costruito il progetto su cui si basa la posa della fibra ottica e l’apertura del cantiere.
  • Esecuzione: Nel comune oggetto di intervento è stato aperto il cantiere, sono stati avviati gli scav, la posa della fibra ottica e il posizionamento delle prime infrastrutture (contatori per l’energia accanto agli armadi ripartilinea TIM).
  • In Collaudo: La fibra ottica è le infrastrutture vengono collaudate e ne viene verificato il corretto funzionamento dai tecnici di rete incaricati da Infratel.
  • Terminato: I lavori si sono conclusi e se le infrastrutture sono state collaudate completamente la fibra ottica è pronta
  • Attivazione Pianificata: TIM ha messo in pianificazione l’attivazione delle infrastrutture e delle reti in fibra.

Considerando le date inserite nei nuovi dati e considerando le varie fasi che portano dai lavori all’attivazione della fibra ottica viene da chiedersi se il ritardo sia imputabile interamente a TIM, è vero che l’operatore aveva dichiarato che avrebbe attivato la fibra nei primi mesi dell’anno ma il collaudo e tutte le fasi precedenti devono essere fatte da Infratel e dagli incaricati.

Prendiamo come esempio il primo comune pianificato da TIM (da Gennaio) in ordine alfabetico, Ales, in provincia di Oristano. Secondo gli ultimi dati nel comune i lavori sono attualmente nella fase del “Collaudo”, e la fibra ottica viene data disponibile solamente nel mese di Luglio.

Un altro esempio è il comune di Baressa, comune con stato “Terminato” ma la fibra ottica sarà disponibile solamente da Settembre 2019.

E’ chiaro che in questi comuni le nuove reti non potranno essere ancora attivate, i casi sono in maggioranza questi, TIM sia per rispettare l’accordo che per comodità non procederà mai prima che sia tutto pronto, le fasi prevedono ovviamente anche investimenti, in questo caso di carattere pubblico. Sembra comunque che esistano eccezzioni e comuni già completati interamente, almeno sembrerebbe dai dati.

Un’altra cosa da considerare sono le segnalazioni che arrivano qua su Sardegna Digital, molti amici nei comuni pianificati vedono movimenti dei tecnici nelle infrastrutture e negli armadi ripartilinea, in ogni caso questa è la conferma che nulla si è fermato.

Una volta ricreate le gare pubbliche anche nei comuni in Progettazione partiranno i lavori, presumibilmente a fine anno o inizio 2020, questi comuni durante lo scorso anno erano stati bloccati perchè le società avevano abbandonato gli appalti.

Con i nuovi dati ono stati riconfermati anche i Nodi di Rete da connettere in FTTC/FTTH, oltre ad armadi ripartilinea ed edifici pubblici si notano chiaramente anche Antenne per la telefonia mobile, per connessioni 4G e le future 5G.


Nodi di Rete di Accesso NGAN


La mia mappa interattiva su Google My Maps è stata aggiornata con gli ultimi dati disponibili.

Fonti: Infratel – Banda Ultra Larga Italia

Scritto da: 

Fabio, classe 1993, Nerd fino al midollo, cresciuto tra videogame, computer, e apparecchi elettronici, sempre alla ricerca di novità in campo digitale. Ho una certa esperienza nel mondo della tecnologia, dell'informatica e delle telecomunicazioni.

7 commenti su “Aggiornamenti Infratel e attivazione fibra ottica in ritardo”

  1. Ho sentito da qualche operatore TIM che a Pula dovrebbe essere disponibile la Fibra per fine 2019. Hai qualche info in più?

    grazie, Sandro.

    1. Ciao Sandro 🙂

      Pula è attualmente pianificata da TIM per essere attivata entro Giugno 2019, ma non è chiarissimo perchè il comune insieme ad altri è stato posticipato più volte, senza nessuna comunicazione o giustificazione ufficiale, in tutta la Sardegna. È comunque plausibile che entro la fine dell’anno il centro abitato e le frazioni collegate con armadi ripartilinea saranno attivate, non credo andranno oltre.

  2. Qua a Bitti stanno facendo esperimenti vari sia con il 4g di Iliad/Wind/Tre che con le linee telefoniche. Qualcuno se per caso stanno lavorando per attivare la fibra? Grazie.

    1. Ciao Franco 🙂

      Come puoi vedere dalla mappa interattiva: https://www.google.com/maps/d/u/0/viewer?mid=13dZU9PSsFsnqcWZdLdEnN15cFGE&ll=40.47853016644877%2C9.39886523360667&z=15

      Il comune di Bitti, (come potrai confermarmi anche tu) è attualmente in fase di copertura da Infratel con intervento a fondo pubblico, ma non è ancora stato pianificato da TIM, che dovrà attivare la fibra, disponibile dal 29/03/2020. È comunque probabile si stiano facendo dei test preliminari o installando delle nuove strutture in previsione dell’attivazione il prossimo anno.

  3. Ti do aggironamenti sul mio comune, Soleminis, in quanto fa parte del piano regionale. Due giorni fa hanno posato l’ONU al cabinet con le relative colonnine enel. Tutto questo era già stato pianificato per giugno 2019 (dove lavoro posso consultare un programma chiamato JIVE che determina esattamente le caratteristiche e le pianificazioni eventuali dei cabinet su base indirizzo). È ancora “spenta”, probabilmente verrà commercializzata a metà del mese prossimo, esattamente nei tempi stabiliti. Questo per dire che la copertuta è in atto da parte di TIM, solo che sta avvenendo un po’ in sordina forse anche per non dare troppe indicazioni alla concorrenza. Tim sicuramente vorrà il modopolio sulle areee bianche.

  4. Salve, Fabio.
    Sulla tua mappa vedo nel comune in cui abito, San Sperate, la data di avvio lavori indicata a “secondo semestre 2020”; i lavori di posa sono cominciati una paio di settimane fa, proprio nella zona in cui abito io (la via in cui abito è stata la prima ad essere “aperta”).
    Non ho idea di quali siano i tempi previsti per completare gli interventi di infrastrutturazione, ma spero di poter avere in tempi non eccessivamente lunghi un accesso ad internet più adeguato ai tempi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ho letto è accetto la Privacy Policy e il Trattamento dei dati personali di Sardegna Digital.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.