Open Fiber arriva ufficialmente a Oristano e Olbia con la sua Fibra

Lo avevamo annunciato da un pò di tempo sulle nostre pagine, anche con testimonianze fotografiche, ed i lavori e le prime attivazioni erano già arrivate da qualche mese ma ora Open Fiber è arrivata ufficialmente nelle cittadine sarde di Oristano e Olbia, e porta con se la sua fibra ottica ad alta velocità e dedicata con tecnologia FTTH (Fiber to the Home), fino a ben 1 Gbps (Gigabit al secondo) in Download e 300 Megabit in Download.

Così come riporta il comunicato stampa ufficiale della società Enel sull’isola attualmente sono cablate, predisposte o collegate in totale 184 mila unità immobiliari con un investimento diretto e privato di 67 milioni di euro. Nei due comuni sardi l’azienda sta realizzando, sempre con un investimento diretto di oltre 12 milioni euro, una nuova infrastruttura che vede al momento 10 mila unità immobiliari con il servizio già disponibile per i clienti: 4.300 a Olbia e 6.200 a Oristano.

Al momento le frazioni delle due cittadine ancora non sono predisposte per la fibra ottica di Open Fiber, non si hanno certezze sulla copertura.

Ricordiamoci che non stiamo parlando di interventi pubblici o dei Bandi Infratel di cui parliamo tra poco.

Attualmente le città cablate in totale con una banda ultra larga diretta e totalmente in fibra ottica sono 8, oltre a Oristano e Olbia ci sono infatti in ordine di tempo Cagliari, Quartu, Quartucciu, Selargius, Sassari e Alghero.

La fibra ottica entrerà direttamente nelle case, nelle scuole, nelle aziende e negli uffici pubblici che ne faranno richiesta, le predisposizioni sono in fase di ultimazione o già completate, gli utenti possono infatti verificare la copertura direttamente sul sito ufficiale Open Fiber e scegliere l’operatore preferito in base all’offerta:

Open Fiber non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale ma offre l’accesso a tutti gli operatori di mercato interessati. Al momento il servizio è disponibile in entrambi i comuni con Vodafone, Tiscali, Optima, Sorgenia, Fibracity a cui si aggiunge WindTre ad Olbia.

Il Regional Manager di Open Fiber in Sardegna, Gianfranco Podda, commenta il traguardo raggiunto nelle due cittadine sarde:

“La connessione in banda ultra larga di Oristano e Olbia è per noi un motivo di orgoglio. Stiamo portando la fibra ottica da una sponda all’altra dell’Isola in un momento difficile in cui la tecnologia aiuta le persone a stare vicine. Il 2020 sarà un anno importante perché, oltre che a ultimare i lavori in entrambi comuni con l’obiettivo totale di 41 mila unità immobiliari, cominceremo a portare la nostra infrastruttura, la stessa delle grandi città, nelle aree bianche, zone periferiche e borghi rurali, come concessionario del bando di gara Infratel. Il piano prevede nei prossimi mesi l’apertura di cantieri nei primi 52 comuni”.

Ricordiamo che Open Fiber non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale ma offre l’accesso a tutti gli operatori di mercato interessati.

Una volta conclusi i lavori, l’utente non dovrà far altro che contattare un operatore, scegliere il piano tariffario e navigare ad alta velocità, tenendo conto che da pochi giorni Open Fiber ha attivato una promozione sui contributi di attivazione di una linea FTTH di 60 euro.

La fibra ottica di Open Fiber nelle aree bianche della Sardegna con i Bandi Infratel

Nel comunicato ufficiale Open Fiber ci da anche alcuni informazioni sulla partenza dei lavori nelle aree bianche a fallimento di mercato, quelle che non fanno parte dell’intervento diretto Infratel attualmente in corso, e nemmeno quelle aree o comuni coperti dagli operatori privati come TIM.

Questi 52 comuni che vengono citati nel comunicato infatti fanno parte del Terzo Bando Infratel assegnato proprio alla società nello scorso mese di Dicembre 2019.

Attualmente non abbiamo certezza su quali siano precisamente questi primi 52 comuni ma si ipotizza che possano essere quelli contrassegnati da Open Fiber con la “Fase 1”, ma non ci sono date certe, si parla dei “prossimi mesi” come possibile apertura dei cantieri, proprio come fatto per il Primo ed il Secondo Bando per le altre Regioni D’Italia in cui si sta già lavorando.

Al prossimo aggiornamento sulla Banda Ultra Larga! Non scoraggiatevi, il prossimo comune potrebbe essere il vostro! :)

Lavori di Open Fiber ad Oristano (Foto di Dicembre 2019)

Fonti: Open Fiber (Comunicato Ufficiale)

Scritto da: 

Fabio, classe 1993, Nerd fino al midollo, cresciuto tra videogame, computer, e apparecchi elettronici, sempre alla ricerca di novità in campo digitale. Ho una certa esperienza nel mondo della tecnologia, dell'informatica e delle telecomunicazioni.

4 commenti su “Open Fiber arriva ufficialmente a Oristano e Olbia con la sua Fibra”

  1. SONO 1 OPERATORE DEL MERCATO ORTOFRUTTICOLO SI SESTU, VORREI SAPERE SE LA FIBRA SARA’ DISPONIBILE X NOI OPERATORI, E SE SI PREVEDONO I TEMPI. GRAZIE

    1. Ciao Mario 🙂

      A Sestu la fibra mista rame in VDSL con tecnologia FTTC è già presente e già attiva da tempo, fino a 100/200 Megabit.

      Per la fibra ottica diretta con tecnologia FTTH al momento non ci sono date certe.

      Saluti

    1. Ciao Mario 🙂

      Grazie per la tua segnalazione, effettivamente ho sbagliato riprendendo l’elenco delle città dal comunicato Open Fiber.

      Iscriviti alla newsletter se non l’hai già fatto e metti mi piace sulla pagina Facebook 😉 Grazie!

      Saluti e buona navigazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.