Nuovo bando Infratel per la fibra ottica in Sardegna

L’azienda in house del Ministero dello Sviluppo Economico, Infratel Italia, che ben conosciamo ha indetto una nuova procedura per la progettazione ed esecuzione dei lavori per la realizzazione di infrastrutture in fibra ottica, per sviluppare ulteriormente la Banda Ultra Larga in Sardegna, e in altre 4 Regioni italiane: Abruzzo, Calabria, Puglia, Toscana.

Questo nuovo ulteriore bando pubblicato la scorsa settimana riguarda complessivamente 66 comuni divisi tra le 5 regioni menzionate, non si hanno notizie sull’elenco di questi comuni, ne perchè sia stato necessario ricorrere ad un ulteriore bando per poter procedere alla posa delle nuove reti in fibra ottica, quindi poi successivamente all’attivazione dei servizi di connettività a Banda Ultra Larga.

Nella sezione Bandi e Gare del sito Infratel Italia, è stata pubblicata la procedura aperta telematica indetta per la progettazione esecutiva e di esecuzione dei lavori per realizzare le infrastrutture, per un importo di 13 milioni di euro, l’obbiettivo di Infratel è ovviamente quello di ridurre il digital divide ed offrire a cittadini e imprese connessioni ad internet di qualità.

L’avviso di gara è stato inviato alla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il 09/03/2020 e sarà pubblicato sulla GURI V° Serie Speciale Appalti Pubblici, n. 30 del 13/03/2020 ed è disponibile sulla banca dati TED (Tenders Electronic Daily) all’indirizzo http://ted.europa.eu/

Sui nuovi comuni che saranno interessati dagli interventi si possono fare solo ipotesi al momento, potrebbe trattarsi di una parte dei comuni che in passato erano stati “abbandonati” dalle società che gestivano i lavori ed i cantieri per impossibilità di gestirli.

Non appena ci saranno novità vi aggiornerò su tutti i dettagli.

Fonte: Infratel Italia

Scritto da: 

Fabio, classe 1993, Nerd fino al midollo, cresciuto tra videogame, computer, e apparecchi elettronici, sempre alla ricerca di novità in campo digitale. Ho una certa esperienza nel mondo della tecnologia, dell'informatica e delle telecomunicazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.