Bonus e Voucher per Banda Ultra Larga e PC anche in Sardegna

Avrete sicuramente sentito parlare dei nuovi Bonus e voucher che sono arrivati qualche giorno fa, esattamente dal 9 novembre 2020 i cittadini italiani, e tutti i residenti dei comuni in Sardegna, possono ora beneficiare di agevolazioni per l’aggiornamento delle proprie connessioni ad Internet casalinghe o per l’acquisto di un Personal Computer o Tablet.

Vediamo nel dettaglio le caratteristiche dei due bonus, quali sono i requisiti, come si può fare la richiesta e a chi rivolgersi per poter partecipare ed avere i bonus.

Tecnicamente i voucher / bonus sono 2 ma sono strettamente legati tra loro e non separabili, uno riguarda l’attivazione di una connessione ad Internet con tecnologia a Banda Ultra Larga nella propria abitazione e la seconda parte riguarda l’acquisto di Personal Computer / Tablet.

Quindi non è possibile usufruire del bonus per l’uno o per l’altro servizio.

Bonus Internet a Banda Ultra Larga

Per quanto riguarda la connessione ad Internet viene concesso uno sconto sul canone di abbonamento al servizio ed è valido solo per le nuove connessioni, quindi non per quelle già attive.

La linea di partenza per poter usufruire del bonus internet deve avere una velocità / capacità pari a meno di 30 Megabit per secondo, per poi arrivare a 30 – 100 Mbps e da 30 – 100 a maggiore di 100 Mbps fino a 1 Gigabit per secondo, in caso di connessioni con prestazioni analoghe o meri passaggi di intestazione non potrà essere concesso un bonus.

Sostanzialmente si tratta di un passaggio da ADSL a una connessione in tecnologia VDSL in infrastruttura FTTC (Fiber to the Cabinet) con fibra ottica mista a rame, oppure FTTH (Fiber to the Cabinet) con fibra ottica fino a casa.

La gestione tecnica ed amministrativa del voucher internet è in capo alla società del Ministero dello Sviluppo Economico, Infratel, la stessa che porta avanti il Piano Nazionale per la Banda Ultra Larga.

Rientrando nei limiti e nei parametri fissati da Infratel la scelta della connessione può essere fatta liberamente e deve essere portata avanti con gli operatori di telefonia e telecomunicazioni accreditati presso la società in house, che potrebbe comunque coincidere con il Vostro operatore attuale.

Voucher / Bonus per PC e Tablet

L’altro pezzo del Bonus riguarda lo sconto per l’acquisto di un personal computer o tablet, come per il voucher internet deve essere richiesto contestualmente alla nuova connessione internet all’operatore di telecomunicazioni / telefonia.

Il voucher complessivamente ha un valore massimo di 500 euro per famiglia. E può essere usato come segue in base alle proprie esigenze.

  • Possono essere usati fra i 200 e i 400 euro come sconto sui servizi di connettività per una durata dell’abbonamento ad Internet non inferiore a 12 mesi
  • Possono essere usati fra i 100 e i 300 euro come sconto sulla fornitura di un personal computer o tablet

La misura vuole aiutare le famiglie, in un secondo momento anche le imprese, ad incrementare le capacità digitali, tecnologiche e l’alfabetizzazione informatica, specialmente in questi momenti in c’è molta richiesta di uno Smart Working e lavoro da remoto efficiente e veloce.

Molti lavori, la scuola e le imprese individuali infatti richiedono un dispositivo adeguato (Personal Computer) per software pesanti e una connessione veloce con cui è possibile gestire, caricare e scaricare una notevole quantità di dati, un obbiettivo perseguibile solo con una connessione a Banda Ultra Larga.

Requisiti per richiedere il bonus

Oltre agli aspetti tecnici il requisito principale richiesto è un ISEE inferiore ai 20.000 €, i beneficiari a basso reddito, di cittadinanza Italiana e residentistabili potranno così ricevere un voucher, il cui valore può arrivare fino 500 euro da usare per l’acquisto di servizi di connettività a banda ultra larga e un tablet o pc.

Al momento questa è una prima fase denominata “Voucher Fase I” dedicata esclusivamente ad uso residenziale, mentre è prevista un “Voucher Fase II” in cui saranno comprese anche le aziende e imprese private e anche per uso residenziale un ISEE decisamente più alto, fino a 50.000 €.

Le offerte e i servizi degli Operatori

Ma quali sono gli operatori che offrono i servizi e i dispositivi? Sul sito BandaUltraLargaItalia.it a questo link è possibile visionare l’elenco aggiornato degli operatori accreditati, e a cui è possibile rivolgersi per poter richiedere il bonus.

Le offerte e i servizi sono già disponibili dal 9 Novembre giorno ufficiale del lancio, nei siti ufficiali dei vari operatori, tra cui sono presenti i principali operatori italiani conosciuti: (TIM, Vodafone, Tiscali, Fastweb, 3 Wind, ecc).

Qua le pagine dedicate nei siti ufficiali:

Dopo aver richiesto il bonus, e successivamente essere stato approvato, l’operatore dovrà attivare il servizio e consegnare il tablet o personal computer entro i successivi 90 giorni.

Voucher Fase II

Per la seconda fase dei voucher alle imprese è stata prevista la cifra di 515 milioni di euro la cui assegnazione avverrà attraverso un incentivo graduale in base alla qualità della connettività. Il COBUL, su proposta del Mise, ha quindi deliberato di attribuire un voucher che va da un minimo di 300 euro ad un massimo di 2.500 euro, a seconda la velocità della connessione.

Marco Bellezza, Amministratore delegato di Infratel commenta l’avvio del Piano Voucher: “L’avvio della fase I del piano voucher per la connettività a poco più di un mese dalla pubblicazione del Decreto ministeriale relativo alla misura segna un momento importante nelle politiche pubbliche di sostegno alla digitalizzazione del Paese. Ad oggi diversi operatori hanno presentato offerte commerciali e nei prossimi giorni la platea di offerenti si amplierà sicuramente Il rispetto dei tempi stabiliti dal Comitato Banda Ultralarga è stato possibile grazie ad una collaborazione sinergica tra Ministero dello Sviluppo Economico, Conferenza delle Regioni, Comitato Banda Ultralarga, Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, Fondazione Ugo Bordoni e Infratel Italia, soggetto attuatore della misura. Desidero ringraziare i dipendenti e collaboratori di Infratel Italia che in queste settimane hanno profuso ogni sforzo per attivare questa misura importante per il Paese e le tante famiglie interessate”.

Paolo Manzella, sottosegretario allo Sviluppo economico, con delega alla Banda Ultra Larga, commenta così: “Quello di oggi è un primo passo nella giusta direzione ma ce ne dovranno essere altri: nei prossimi mesi, infatti, abbiamo previsto la possibilità di erogare voucher per imprese e per famiglie con Isee fino a 50 mila euro; il nostro obiettivo è duplice: puntare all’avanzamento della banda ultralarga e, allo stesso tempo, alla sua crescente diffusione nel sistema economico e sociale del Paese. Sono passaggi imprescindibili su cui costruire la nostra futura competitività e la nostra coesione: da affrontare con grande determinazione e lavoro di squadra”.

Fonti e Link Utili

Sito Ufficiale Infratel ItaliaBanda Ultra Larga ItaliaFAQ Piano Voucher Fase I

Scritto da: 

Fabio, classe 1993, Nerd fino al midollo, cresciuto tra videogame, computer, e apparecchi elettronici, sempre alla ricerca di novità in campo digitale. Ho una certa esperienza nel mondo della tecnologia, dell'informatica e delle telecomunicazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.