Sardegna Sogno Digitale, la nuova strategia turistica della Regione

Sardegna Sogno Digitale è il nome della nuova strategia della Regione Sardegna per promuovere il turismo in maniera del tutto digitale, aggiornando il marketing turistico per attrarre nuove persone sull’isola, il tutto attraverso il web, siti istituzionali e app per smartphone dedicate.

“Le azioni promozionali tradizionali non sono più sufficienti, perciò abbiamo deciso di puntare su una comunicazione che dia più valore e si fondi maggiormente su una strategia digitale, sfruttando al massimo social media, siti web, la rete internet in generale, arrivando in ogni angolo del mondo. Un’azione che si prefigge di promuovere il territorio e le sue bellezze attraverso diverse campagne digitali, costruendo un nuovo modello di gestione e di promozione del sistema turistico che porti a concepire la Sardegna come ‘destinazione primaria’ a livello nazionale e internazionale”.

Lo ha detto l’Assessore regionale del Turismo, Gianni Chessa, durante l’evento multimediale di presentazione della strategia digitale della promozione turistica in Sardegna, che si è svolto questa sera nella sala convegni dall’aeroporto di Cagliari ed in collegamento su alcuni canali web e social.

Oltre ai portali web rinnovati e ad altri strumenti di marketing completamente digitali, la novità più rilevante di questa strategia e la creazione di un app per smartphone e dispositivi mobile, che verrà chiamata “Sardinia”.

L’app sarà disponibile entro Gennaio 2021 ed è in realizzazione, in lingua italiana e lingua inglese, con la collaborazione del Centro di Ricerche Informatiche di Pula, CRS4 che hanno una esperienza notevole sugli strumenti digitali, sia hardware che software, e i migliori metodi per promuovere il turismo attraverso le piattaforme virtuali e web.

La piattaforma mobile sarà in grado di fornire alla Regione alcuni dati sulle preferenze dei turisti, sulle mete raggiunte, numeri certificati che ci diranno realmente quali sono le località più amate, le spiagge più frequentate, le zone più apprezzate. Una straordinaria banca dati sulle abitudini dei turisti in Sardegna, utile per migliorare la strategia e l’azione della Regione nella promozione turistica.


“Vogliamo innovare totalmente metodologia e strategia di promozione della Sardegna, senza abbandonare le azioni classiche, come fiere, eventi pubblici, pubblicità su giornali e riviste – ha aggiunto l’assessore Chessa – In particolare, per l’importante vetrina delle fiere abbiamo scelto di dare spazio e ruolo nell’organizzazione ad altri attori sardi, come le Camere di commercio, con l’obiettivo di non avere più un ruolo marginale in questi eventi. Vogliamo rappresentare al meglio le meraviglie che la nostra terra può offrire ai visitatori, curando il dettaglio e la presentazione, offrendo così un adeguato biglietto da visita”.

“Anche in questo difficile momento per tutto il comparto economico isolano, in particolare per quello turistico, dobbiamo intensificare la promozione della Sardegna, affinché diventi finalmente meta turistica per tutto l’anno. Sogno una Sardegna che per 365 giorni all’anno possa accogliere turisti da tutto il mondo. Viaggiatori che, grazie alla nostra strategia, possano ammirare la bellezza del territorio, conoscere l’ospitalità dei piccoli centri, gustare il buon cibo e il buon vino, innamorarsi del mito e della grandezza della civiltà nuragica, scoprire la forza degli anziani nella terra dei centenari. Una Sardegna che sappia mostrare adeguatamente la propria bellezza”, ha concluso l’esponente delle Giunta Solinas.

Fonte: Regione Sardegna

Scritto da: 

Fabio, classe 1993, Nerd fino al midollo, cresciuto tra videogame, computer, e apparecchi elettronici, sempre alla ricerca di novità in campo digitale. Ho una certa esperienza nel mondo della tecnologia, dell'informatica e delle telecomunicazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.