Ubiquitous Digital Platform, la nuova piattaforma digitale del CRS4

Ubiquitous Digital Platform (UbiDP) è il marchio depositato che identificherà la piattaforma operativa digitale del CRS4. Analizziamo nel dettaglio e con le informazioni che abbiamo questo nuovo software che sembra veramente innovativo e potrà aiutare nella gestione delle aree urbane e non solo delle nostre città.

Uno screen della nuova piattaforma in sviluppo presso il Centro di Ricerche di Pula, Sardegna Ricerche, CRS4 (cliccare per ingrandire)

UbiDP è in grado di gestire una significativa mole di dati di varia tipologia (immagini, suoni, video) che provengono da fonti diverse (governativi, di cittadini, da sensori, da internet, ecc.) e di trasformarli, grazie ad una serie di tecnologie software appositamente sviluppate e debitamente protette, in immagini e grafici per la gestione e il monitoraggio di eventi e situazioni anche critiche.

La piattaforma sarà operativa per il coordinamento della logistica dei territori ed eventuali stati emergenziali, come alluvioni e incendi, e per la gestione del traffico, dei parcheggi, nonché il controllo del flusso delle persone durante grandi manifestazioni ed eventi.

La piattaforma UbiDP può diventare uno strumento particolarmente utile anche nella gestione dei dati legati alla pandemia del Covid 19 nei diversi territori.

Dalla prima immagine rilasciata dal CRS4 si può ben capire il funzionamento della nuova piattaforma, ci troviamo di fronte a una vera e propria simulazione in tempo reale dei dati monitorati che possono arrivare da una città, qualcuno ha pensato al videogioco SimCity?

Il videogioco SimCity dove si analizzano (e si gioca) con i dati della propria città, oltre che costruirla e adottare misure personalizzate in base alle diverse situazioni.

Le similitudini ci sono tutte, parla una persona che ha da sempre seguito con interesse la serie, ma io non sono stato il solo, tanti enti pubblici americani hanno utilizzato i primi capitoli del videogioco per studiare ed analizzare le informazioni che si potevano raccogliere sullo sviluppo di una città o di una area urbana o extraurbana.

Nella piattaforma di Sardegna Ricerche vediamo che vengono raccolti dati sulla Città di Cagliari, in questo caso sull’inquinamento e sulla qualità dell’aria, le previsioni meteorologiche e il meteo attuale, la gestione e la pressione del traffico cittadino e automobilistico, ma anche quello aereo e marittimo, in caso di aeroporto o porto e l’affolamento negli ospedali e il monitoraggio sanitario.

Tutti questi dati ovviamente raccolti con lo scopo di prevenzione di incidenti, minacce, meteo avverso, e emergenze varie, tra cui ultima quella dell’emergenza sanitaria ed epidemiologica da Covid-19.

Fonte: Sardegna Ricerche – Centro CRS4

Scritto da: 

Fabio, classe 1993, Nerd fino al midollo, cresciuto tra videogame, computer, e apparecchi elettronici, sempre alla ricerca di novità in campo digitale. Ho una certa esperienza nel mondo della tecnologia, dell'informatica e delle telecomunicazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.