La Sardegna naviga sulla Fibra di TIM, FiberCop e Open Fiber

Dopo qualche mese torniamo a parlare del nostro argomento preferito qua su Sardegna Digital, un argomento sempre attuale per il mondo digitale della nostra isola, quello sulla Banda Ultra Larga e sulle nuove reti ultraveloci in fibra ottica e 5G.

Ci siamo lasciati praticamente a inizio anno con più di qualche avanzamento rispetto al 2020, e oggi dopo tanti impegni del sottoscritto possiamo dire di avere altri succosi dettagli sulle nuove reti che si stanno sviluppando in questo momento e quelle che verranno in futuro per tutta l'isola.

Come sempre andiamo ad analizzare la situazione attuale per poi via via vedere cosa ci dobbiamo aspettare nei prossimi mesi.

  • Progetti pubblici che riguardano le pianificazioni della Regione Sardegna e Infratel società del Ministero dello Sviluppo Economico per le telecomunicazioni per gli interventi diretti e Open Fiber con il Terzo Bando Infratel.
  • Progetti privati che riguardano le pianificazioni e le attivazioni degli operatori telefonici che investono nell'aggiornamento delle proprie reti, principalmente TIM - Telecom Italia e Open Fiber con una new entry che è FiberCop (Fastweb e TIM).
 

Privacy Preference Center

 

 

Mappa Interattiva della Sardegna

Qua di seguito potete trovare mappa interattiva su Google My Maps per avere un quadro d’insieme sulla situazione nell’isola, in base a tutti i dati che ho raccolto e che ci vengono forniti da Infratel, BandaUltraLarga.it e dagli operatori privati. Sono compresi i comuni attivi, in progettazione o in pianificazione in Sardegna, sia da parte pubblica che privata.

Con le ultime informazioni disponibili la mappa interattiva è completa, con tutti i comuni della Sardegna (377), suddivisi tra:

  • Comuni attivi
  • Comuni Pianificati da Operatori Privati
  • Comuni Pianificati / Attivati dagli Interventi della Regione Sardegna e di Infratel
  • Aree e Comuni oggetto di intervento per il Terzo Bando Infratel

Comuni attivi e coperti in VDSL / Reti in Fibra Ottica

Vendibilità attiva con gli operatori: TIM - Telecom Italia, Tiscali, Vodafone, Fastweb, Wind - 3

Tecnologia: FTTC (Mista Rame-Fibra / Fiber to the Cabinet) & FTTH (Fibra / Fiber to the Home)

Nota: Controllare la copertura nei rispettivi siti ufficiali degli operatori. Alcuni comuni hanno aree o frazioni che vengono pianificati separatamente o aree non ancora coperte.

BUL Progetto Pubblico - Regione Sardegna e Infratel

244 su 377 comuni connessi alla Banda Ultra Larga

Come dice il titolo dell'articolo la Sardegna sta navigando principalmente sulla fibra di TIM, Open Fiber e la nuovissima FiberCop, che sono le star delle telecomunicazioni del momento, non solo in Italia ma anche in Sardegna.

Nella nostra isola per i paesi più piccoli e le aree rurali ci dobbiamo ricordare che c'è anche Infratel e la Regione Sardegna che con la loro fibra ottica mista a rame continuano a coprire e insieme a TIM ad attivare i comuni delle aree bianche a fallimento di mercato.

Se andiamo a fare un confronto con lo scorso aggiornamento per la totalità dei comuni, vediamo subito che il numero dei comuni in questi primi 6 mesi del 2021 è continuato a crescere a ritmo sostenuto e stiamo arrivando a coperture veramente alte, passando dai circa 230 comuni ai 244 ora attivi con la Banda Ultra Larga.

Queste attivazioni sono dovute in larga parte all'Intervento Diretto Pubblico di Infratel e della Regione Sardegna nelle aree bianche a fallimento di mercato, e nei comuni ancora connessi in Banda Larga (ADSL), grazie all'ormai lontano accordo regionale del 2018, con cui come già accennato è stata posata la fibra ottica mista a rame fino agli armadi e le infrastrutture di strada (tecnologia FTTC) e successivamente (ancora in corso) con l'attivazione da parte dell'operatore telefonico TIM - Telecom Italia.

La stato di avanzamento dei lavori nel progetto ad Intervento Diretto di Infratel e Regione Sardegna

Dopo la pubblicazione del nuovo portale Banda Ultra Larga Italia, è stato dato maggiore spazio e sono stati dati maggiori chiarimenti sugli interventi diretti di Infratel effettuati in tecnologia FTTC, sia dal lato tecnico, che quello amministrativo. Interventi che ricordo, riguardano esclusivamente le aree bianche a fallimento di mercato.

In questa pagina ufficiale del sito gestito dal Ministero dello Sviluppo Economico e da Infratel potete trovare tutti i dettagli relativi agli interventi e lo stato di aggiornamento dei lavori e delle pianificazioni nei cantieri delle Regioni coinvolte nel progetto.

In Sardegna i comuni coinvolti sono 296 su 377, ad oggi come riportato anche sulla mappa interattiva questi sono i dati aggiornati a Giugno 2020, nella seguente tabella si considerano comuni in stato di "terminati" o "completati" anche quelli già attivati dagli operatori telefonici e quindi comunque con cantieri conclusi.

Nonostante questi dati vecchi però, fortunatamente e quasi in sordina, sono state rilasciate informazioni prezioissime da parte dell'Ingegnere di Infratel Dott. Luigi Cudia, nell'ambito di una conferenza organizzata da Strategia Digitale, un progetto voluto dal Ministero dello Sviluppo Economico per integrare e sviluppare i progetti pubblici attivi in ambito Banda Ultra Larga allo scopo di potenziarne lo spessore e l'efficacia comunicativa.

Il progetto vede coinvolti, infatti, i partner ALI - Lega delle Autonomie Locali ed Unioncamere, insieme per la realizzazione di eventi, servizi e contenuti che promuoveranno e supporteranno in maniera strategica il processo teso all'attivazione delle infrastrutture BUL ovunque in Italia.
 
Qua riporto il video integrale della diretta Facebook del 29 Aprile 2021:
 

 

 

Privacy Preference Center

 

 

 

 

La conferenza/diretta si focalizza sullo sviluppo della Banda Ultra Larga in Sardegna, sin dalla sua nascità, essendo stata una delle prime Regioni d'Italia ad avere un piano digitale e tecnologico di questo tipo in autonomia per arrivare poi allo sviluppo odierno e dell'analisi di tutte le tecnologie.

Il dato più rilevante è ovviamente quello delle attivazioni relative all'intervento diretto Infratel - Regione Sardegna, il totale dei comuni attivi con la tecnologia FTTC (Fiber to the Cabinet) da parte di TIM, con fibra fino agli armadi e velocità di connessione superiore a 30 Mbps a 217, in tutto 244 (compresi quelli attivati direttamente dagli operatori telefonici).

Ma c'è un anticipo importante di quello che succederà a queste aree bianche a fallimento di mercato una volta finiti questi interventi fino agli armadi, in cui la fibra ottica veniva portata solo a queste colonnine di strada e poi il resto della linea rimane tradizionale in rame.

L'Ing. Cudia di Infratel ha svelato che è già allo studio un progetto/piano per fare un upgrade a queste aree, perchè certe zone dei comuni interessati per limiti tecnologici della FTTC rimangono fuori o non coperte con una velocità di navigazione sufficiente, cioè almeno 30 Mbps come da Agenza Digitale Europea ed Italiana.

Solitamente infatti in queste aree e comuni, specialmente quelli più piccoli, hanno solamente 2 o 3 armadi nel centro abitato o urbano, mentre la periferia, le case sparse o la campagna rimangono scoperte a causa della distanza, mediamente sopra i 300-500m dall'armadio la velocità si riduce notevolmente, cosa che non succede con le ultime tecnologie come reti interamente in fibra ottica.

Di fatti, proprio su questo punto c'è la volontà di coprire queste aree scoperte con le ultime tecnologie, in primis FTTH (Fiber to the Home) ma anche in tecnologia wireless FWA (Fixed Wireless Access), per non lasciare indietro nessuno e garantire una connessione adeguata e magari superiore anche a 100 Mbps, arrivando a 1 o 2,5 Gbps.

Non si hanno ancora notizie troppo chiare sulle intenzioni di Infratel in tal senso, ma si ipotizza verrà comunque fatto dopo il completamento del Terzo Bando Infratel, magari con un bando ad hoc per queste aree rimaste scoperte.

BUL Progetto Pubblico - Terzo Bando Infratel

Terza ed ultima gara pubblica per la realizzazione delle reti in fibra ottica a Banda Ultra Larga, con tecnologie FTTH (Fiber to the Home) e FWA (Fixed Wireless Access), interventi denominati "A concessione" nell’ambito della Strategia Italiana per la Banda Ultra Larga. Il bando pubblico è stato assegnato definitivamente ed ufficialmente ad Open Fiber Spa nel 2018.

Le aree di intervento (specialmente a completamento di altri interventi BUL) ricadono nelle Regioni di Puglia, Calabria e Sardegna.

Dopo aver atteso tanto tempo dalla stipula del contratto tra Infratel e Open Fiber per questa terza e ultima gara del Piano Strategico Nazionale per la Banda Ultra Larga vediamo che secondo l'ultimo report stilato da Infratel (aggiornamento Giugno 2021) e la dashboard aggiornata in tempo reale pubblicata sul sito Banda Ultra Larga Italia, in Sardegna continuano gli interventi a ritmo sostenuto.

Qui di seguito un riepilogo sui dati degli interventi in FTTH:

  • Comuni in collaudo: 5
  • Comuni in esecuzione: 20
  • Comuni in progettazione definitiva: 5
  • Comuni in progettazione esecutiva: 90
  • Comuni in programmazione: 64
  • Comuni con lavori chiusi: 2
  • Comuni con lavori terminati: 13

N.B. I comuni in programmazione non sono al momento compresi nei "lavori in corso", ma ancora in via di definizione.

Tecnico al lavoro sulla Fibra Ottica

Per comprendere meglio questi interventi, con tecnologia FTTH, quindi fibra ottica dedicata, e quali aree di questi comuni sono interessate dobbiamo affidarci al Ministero dello Sviluppo Economico, che ha messo a disposizione un portale dedicato chiamato "SINFI" o Catasto delle Infrastrutture, dove sono presenti i tracciati digitali e le mappe delle reti già posate, in pianificazione o progettazione in tutta Italia.

I tracciati del SINFI per quanto riguarda la Sardegna purtroppo non sono ancora completi, e gli ultimi aggiornamenti sono disponibili solo per 4 comuni (Bortigali, Laerru, Samatzai e Samugheo), ma nella mappa interattiva sul sito ufficiale BUL Italia vengono caricati costantemente nuovi tracciati già disponibili sulla mappa stessa.

Secondo l'analisi che abbiamo già preso in esame negli scorsi aggiornamenti vediamo che per esempio con la mappa qui sotto che possiamo estrarre di Samugheo, notiamo chiaramente che i tracciati (segnati in rosso) della fibra ottica combaciano perfettamente con l'area industriale o Zona PIP del paese, in cui è presente solamente qualche azienda ma nessuna unità immobiliare privata.

La stessa cosa accade per gli altri comuni coinvolti, questo spiegherebbe perchè il conteggio delle unità coinvolte o che saranno connesse sono in numero veramente esiguo se paragonate al centro abitato che in un caso come Samugheo hanno migliaia di unità immobiliari, case, imprese ed edifici pubblici nel proprio centro urbano.

I dati sulle unità immobiliari (pubbliche, private, aziende ed imprese) coinvolte nel progetto del Terzo Bando Infratel sono presenti nella mappa interattiva di Sardegna Digital.

Questa è una conferma non troppo positiva in quanto sarebbe stato un beneficio notevole per questi centri coinvolti che passerebero da una rete in fibra mista a rame ad una completamente in fibra ottica.

Ma per ora in Sardegna sembrerebbero coinvolte solamente le aree industriali, o comunque in misura minore solo il centro urbano.

Qua potete visionare le foto degli interventi a Bortigali, realizzati da Open Fiber in tecnologia FTTH nelle aree appena menzionate della zona industriale (foto del Sindaco Francesco Caggiari):

Qua potete visionare le foto degli interventi a Samugheo, realizzati da Open Fiber in tecnologia FTTH nelle aree appena menzionate della zona industriale (foto di Sardegna Digital):

Discorso un pò diverso per le reti con tecnologia wireless FWA in cui le reti in fibra ottica vengono poi erogate agli utenti in modalità wireless.

Qui di seguito un riepilogo sui dati degli interventi in FWA (Fixed Wireless Access):

  • Comuni in esecuzione: 11
  • Comuni in progettazione definitiva: 125
  • Comuni in progettazione esecutiva: 112
  • Comuni in programmazione: 4
  • Comuni con lavori chiusi: 50

Per questi dati in FWA ancora non ci sono riscontri fisici o fotografici dei cantieri o dei lavori ultimati che possano i primi interventi.

Dati e Dashbord dal sito BandaUltraLarga Italia

Se qualcuno residente in quelle zone ha notato qualcosa di interessante mi piacerebbe se potesse segnalare la cosa a info@sardegnadigital.it

Vi ringrazio in anticipo 🙂

Reti del GAS Metano e Fibra Ottica

Molti non sanno che il capitolo delle reti del GAS metano è molto importante per la Banda Ultra Larga in Sardegna, con le reti del GAS infatti si stanno predisponendo allo stesso tempo in molti comuni della Sardegna, i cavidotti che conterranno la fibra ottica in tecnologia FTTH, casa per casa, se non sapete di cosa sto parlando ed è la prima volta che ne sentite parlare vi invito a leggere l'approfondimento di Sardegna Digital sul tema:

Reti in Fibra Ottica e Gas Metano in Sardegna – Approfondimento

Negli scorsi mesi da Infratel Italia era arrivata una conferma sul fatto che la Regione Sardegna aveva affidato a proprio alla società del MISE la gestione dei cavidotti predisposti per la fibra ottica realizzati insieme alle reti del GAS Metano, per agevolare ulteriormente la diffusione delle reti digitali nell'isola.

Sempre da Infratel è arrivata la conferma su Open Fiber, la società di telecomunicazioni impegnata in Italia e in Sardegna con la copertura di reti interamente in fibra ottica avrebbe utilizzato i cavidotti collaudati insieme alle Reti del GAS (cavidotto multiservizio) per coprirei in tecnologia FTTH alcune aree della Città Metropolitana di Cagliari del Bacino n.33 (Quartu S.Elena , Monserrato, Quartucciu, Settimo San Pietro e Sinnai).

Questo nonostante le reti del GAS non siano ancora state utilizzate per il Metano, ma bensì per altro gas tradizionale, al momento in Sardegna si sta procedendo alla progettazione del Metanodotto che attraverserà tutta la Regione, ma il primo deposito costiero della Sardegna, e uno dei più grandi, quello nel Porto di Oristano-Santa Giusta è stato quasi del tutto completato.

Molto probabilmente a breve infatti dovrebbe iniziare l'erogazione vera e propria del metano in tutte le reti dei paesi e dei bacini già completati, specialmente quelli presenti nella Provincia di Oristano (vedasi articolo di approfondimento per i dettagli dei bacini), e anche i cavidotti per i cavi ottici delle altre aree ovviamente saranno cedute allo stesso modo.

A tal proposito ci sono stati degli sviluppi importanti per quanto riguarda proprio la predisposizione della fibra ottica, nel Comune di Marrubiu, provincia di Oristano, è accaduto quello che il sottoscritto ha previsto con largo anticipo, cioè scontri e contrasti tra due società che hanno il medesimo scopo.

Il caso è questo, oggetto anche di una interrogazione formale alla Regione Sardegna da parte dei consiglieri regionali della maggioranza Michele Cossa e Sara Canu. I due esponenti dei Riformatori Sardi hanno presentato un’interrogazione con richiesta di risposta scritta indirizzata al presidente della Regione Christian Solinas e all’assessora agli Affari generali, al Personale e alla Riforma Valeria Satta.

Nel Comune di Marrubiu i lavori di infrastrutturazione relativi al progetto BUL Sardegna ad intervento diretto sono fermi alla fase di progettazione e non possono proseguire in ragione del fatto che Anas Sardegna, valutando la richiesta d’autorizzazione alle attività di scavo inviata da Infratel Italia in un tratto stradale di sua competenza, ha fatto emergere la sovrapponibilità tra il tracciato contemplato nella richiesta con il tracciato già realizzato da Italgas spa in tutto il comune e su cui insiste, a latere della condotta del gas, una molteplicità di cavidotti che veicolano per la quasi totalità del territorio comunale la fibra ottica già posizionata e collaudata e ha chiesto alle parti di trovare un accordo per evitare inutili tagli stradali, condizionando all’intesa la sua decisione favorevole.

Il Sindaco di Marrubiu, Andrea Santucciu, si era già mosso in tal senso per risolvere questa diatriba tra le società, far proseguire i lavori ed evitare allo stresso tempo di effettuare nuovi scavi stradali quando in tutte le case della cittadina sono presenti le predisposizioni in FTTH, che consentirebbero una volta messe in opera di avere la tecnologia più avanzata già disponibile ai cittadini e alle imprese, si tratta infatti di avere una rete obsoleta (Massimo 200 Mbps) che necessità di ulteriori scavi, inece che implementare una rete che potenzialmente può viaggare a 1 Gbps (1000 Megabyte).

L'amministrazione comunale ha infatti ospitato presso la propria sede incontri tecnici tra le parti interessate per condividere planimetrie ed elaborati progettuali, sulla base della manifestata volontà di Italgas spa a consentire su base convenzionale l’uso delle proprie infrastrutture.

Il responsabile unico del procedimento di Infratel ha quindi invitato Italgas a velocizzare i tempi per raggiungere l’intesa il prima possibile. Dopo mesi di attesa però dell’accordo nessuna tracci, e al momento non siamo riuscitoi a recuperare la risposta all'interrogazione 1066/A.

Questa interrogazione e l'attività scrupolosa dell'amministrazione di Marrubiu potrebbe aprire la strada anche per gli altri bacini e consentire ai cittadini e alle imprese interessate dagli interventi per il GAS metano, non solo di usufruire di una nuova fonte energetica a basso impatto ambientale, ma anche una rete di ultima generazione per connettersi ad internet ad alte velocità.

Inoltre sempre il Sindaco fa sapere che anche l'AGCOM è intervenuta sulla questione, portanto ulteriore ufficialità e pubblicità alla questione delle reti doppie, l’Autorità Garante per le Telecomunicazioni è intervenuta con una lettera per sbloccare i lavor e obbligare praticamente ItalGas a collaborare, sul tema la normativa è chiara: le aziende devono collaborare nell’interesse pubblico per poter condividere le reti telematiche, se non ci sono problemi tecnici gravi che lo impediscano.

Non appena ci saranno aggiornamenti in merito ne daremo notizia sulle pagine di Sardegna Digital.

Foto dai cantieri (Bacino n.19 di Oristano)

BUL Progetti Privati > Operatori Telefonici e di Rete

Al momento TIM - Telecom Italia e gli altri operatori telefonici tradizionali sembra che non stia effettuando interventi rilevanti per quanto riguarda le aree grigie o le aree che secondo le Consultazioni degli Operatori di Telefonia hanno dichiarato di voler coprire con i loro fondi privati per poter servire i loro clienti nelle rispettive aree.

Ma ci sono novità abbastanza importanti, da una società che fino ad ora non era presente in Sardegna, come forse saprete TIM e Fastweb hanno creato tempo fa una società di cui abbiamo già parlato, cioè FiberCop.

FiberCop che copre le aree urbane in tutta Italia in tecnologia FTTH fino a 1 Gbps (1000 Megabytes) è arrivata ora anche nella nostra isola, il progetto di FiberCop al momento ed entro il 2026 prevede il coinvolgimento di ben 28 comuni.

I Comuni coinvolti sono:

Sassari, Porto Torres, Alghero, Sennori, Cagliari, Nuoro, Olbia, Oristano, Quartu, Assemini, Capoterra, Decimomannu, Elmas, Iglesias, Monserrato, Quartucciu, San Gavino, San Sperate, Sanluri, Sant’Antioco, Selargius, Serramanna, Sestu, Settimo San Pietro, Siniscola, Terralba, Villacidro, Villasor.

Al momento non è presente un cronoprogramma mensile o preciso come per gli interventi pubblici ma abbiamo gli anni di realizzazione e testimonianze anche fotografiche da Oristano e dalla Città Metropolitana di Cagliari, come potete vedere qui sotto si stanno già effettuando già i primi allacci alle abitazioni private e alle imprese che potranno usufruire di reti in fibra ottica fino al Gigabit.

Oltre che sulla mappa interattiva qua sotto potete verificare quali aree, comuni o centrali telefoniche sono in via di pianificazione o attivazione, il file è relativo a tutta l'Italia per le tecnologie a Banda Ultra Larga FTTC ed FTTH.

In questi file sono presenti anche gli interventi e le attivazioni con fondi pubblici del piano di intervento diretto Regione Sardegna - Infratel di cui abbiamo parlato sopra.

 

Tecnologia: FTTC (Mista Rame-Fibra / Fiber to the Cabinet) & FTTH (Fibra / Fiber to the Home)

Nota: I dati riportati in questi link, ospitati sul sito web (www.wholesale.telecomitalia.com), non pubblicati, copiati o riprodotti su questo sito, sono di proprietà esclusiva di TIM – Telecom Italia S.p.A.

 

Privacy Preference Center

 

 

 

Privacy Preference Center

 

 

 

Privacy Preference Center

 

 

 

 

Ulteriori dati e mappe sulla Banda Ultra Larga in Sardegna e Italia

Mappa interattiva Banda Ultra Larga Italia – Dati basati su database Infratel (compresi dati degli operatori telefonici) in cui vengono mostrate le coperture attuali e le previsioni di copertura per la Banda Ultra Larga nel 2018, 2019, 2020 e 2021 in tutti i comuni d’Italia. Copertura suddivisa per velocità, 30Mbps o 100Mbps o superiore.

Mappa interattiva Infratel – Dettagli tecnici e percorsi delle tratte in Fibra Ottica in fase di realizzazione o pianificate (non tutte), una volta scelta la Sardegna consiglio di scaricare la mappa in formato KMZ e poi aprirla in Google Earth, sul browser le tratte risultano diverse.


Ultime Notizie & Articoli – Aggiornamenti

Link Utili

FAQ Reti e NetworkingLa Rete in Fibra Ottica della SardegnaIl punto sulla Fibra Ottica e le Nuove Reti in ItaliaCome verificare la Copertura ADSL o VDSL

Aggiornamento dati e mappe al 18/07/2021

 

Privacy Preference Center

 

 

 

Scritto da: 

Fabio, classe 1993, Nerd fino al midollo, cresciuto tra videogame, computer, e apparecchi elettronici, sempre alla ricerca di novità in campo digitale. Ho una certa esperienza nel mondo della tecnologia, dell'informatica e delle telecomunicazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.